venerdì 20 luglio 2007

Biciclette a noleggio: prendi qui, lasci là

Dalla mia amica Clo che vive a Parigi, ricevo una segnalazione molto interessante che vi riporto di seguito.
Il Comune di Parigi ha attivato un nuovo servizio che permette di girare la città in bicicletta a costi molto contenuti. Si chiama Velib. In tutta la città sono state installate delle colonnine che distribuiscono biciclette a noleggio. Ogni colonnina ha una ventina di biciclette. Si può noleggiare da una colonnina, pedalare fin dove si ha necessità e poi lasciare la bici presso la colonnina più vicina.
Si paga in modo veloce e facile tramite tessera prepagata in base a determinate tariffe. Si fa una tessera ricaricabile che contiene i dati dell'utilizzatore ed anche un deposito di 150€ (incassato solo se la bicicletta viene rubata o danneggiata) e poi il costo del noleggio viene scaricato dalla tessera. La tessera annuale costa 29€, quello per un giorno 1€ e per una settimana 5€. Le tariffe sono economiche per tragitti brevi e aumentano più che proporzionalmente con l'aumentare della durata del noleggio:
TARIFFE:
Prima mezz'ora: gratuita
Prima mezz'ora aggiuntiva: 1€
Seconda mezz'ora aggiuntiva: 2€
A partire dalla terza mezz'ora aggiuntiva: 4€
ESEMPI:
Tragitto di 25 minuti: gratis
Tragitto di 50 minuti: 1€
Tragitto di 1 ora e 15 min: 3€
Tragitto di 1 ore e 50 min : 7€
Tragitto di 2 ore e 50 min: 15€

Le tariffe applicate indicano chiaramente che il servizio tende a fare utilizzare la bicicletta per brevi periodi, in modo che così ci siano sempre biciclette disponibili per altri clienti.

Mi sembra un'idea geniale e visto la moltitudine di colonnine che il Comune di Parigi è riuscito ad installare in tutta la città, credo che sarà anche molto efficiente. Le colonnine si trovano a circa 300 metri di distanza le une dalle altre, in qualunque direzione si vada e la mappa sul sito di Velib mostra chiaramente dove sono posizionate.
Perchè il Comune di Roma non copia subito quest'idea per la nostra città?

Se siete daccordo mandate il testo di questa mail al Sindaco, all'Assessore all'ambiente e al Dipartimento Mobilità..magari qualcosa si smuove.. w.veltroni@comune.roma.it, d.esposito@comune.roma.it, ld.ambiente@comune.roma.it, mobilita@comune.roma.it

3 commenti:

Circondati ha detto...

Sul mio blog avevo trattato l'argomento in un paio di occasioni.
Sarebbe bello... ma non mi illudo, purtroppo !!!
Il primo intoppo verrebbe da qualche ufficio del comune: vincoli ambientali, estetica, etc.. etc...
poi, secondo te, vista la "civiltà" che dilaga in città, quanto durerebbero le biciclette ?
presto dovrò andare a Parigi e, con l'occasione, cercherò di provare il servizio.

Martina ha detto...

Ho letto oggi il tuo articolo, ho anche letto questo: http://romapedala.splinder.com/post/13119305

interessante perchè fa vedere come sono fatte queste biciclette (antivandalo) con foto e spiegazioni.

A Barcellona c'è un servizio simile - meno stazioni ma il principio è lo stesso:

http://www.bicing.com/localizaciones/localizaciones.php?TU5fTE9DQUxJWkFDSU9ORVM%3D&MQ%3D%3D

loskindividuo ha detto...

Purtroppo un servizio che i romani non vedranno molto presto nemmeno in via sperimentale http://www.ciclonauti.org/? p=162 !